Salvaguardia dei dipendenti in paesi ad alto rischio

Dipendenti all'estero Protezione
Alla fine di agosto di quest'anno, il mondo è stato testimone di quanto caotiche possano essere le condizioni durante l'evacuazione dei cittadini stranieri e del personale domestico. Come osservatore, ci si sente impotenti in questi momenti - come responsabile, si deve essere in grado di reagire.

La situazione in Afghanistan ha dimostrato soprattutto che le strutture pubbliche e i decisori politici sono sopraffatti dalle situazioni di emergenza. Le decisioni rilevanti sono ritardate così a lungo che gli interessati non possono più essere aiutati.

Le aziende non possono quindi assumere che stesso "lo stato" in modo completo in caso di eventi imprevisti su loro o i loro dipendenti curan diventa In altre parole: Su certi scenari deve Come azienda, voi, soprattutto nella responsabilità per i suoi dipendenti, prepararsi. 

Rischi in paesi apparentemente sicuri

Per un'azienda europea di medie dimensioni, l'Afghanistan sembra inizialmente lontano e la situazione non è rilevante per loro.

Ma ci sono anche altri paesi ad alto rischio dove il rischio, ad esempio, di disordini politici e sociali, dispotismo di stato, Disastri naturali (per esempio terremoti), attacchi terroristici e rapimenti è superiore alla media. Questi sono anche paesi in cui le imprese europee sono attive e impiegano personale in loco o vi inviano regolarmente personale. 

Siete preparati a queste situazioni e potreste agire ad hoc?

Negli ultimi mesi, abbiamo notato che soprattutto le medie imprese spesso non sono sufficientemente preparate per situazioni critiche in questi paesi. Per esempio, ci possono essere piani di emergenza per mantenere la produzione, ma raramente si considerano i rischi che vanno oltre. Come può determinarlo?

Le aziende hanno di solito stipulato polizze assicurative standard che non coprono gli incarichi in "condizioni realistiche" sul posto. Se ci sono casi di responsabilità, le aziende sono lasciate con i costi.

I rischi per i dipendenti locali sono spesso tralasciati.

Le aziende spesso non hanno protocolli chiari per le situazioni rischiose e pericolose all'estero che permettono un intervento rapido.

Se i protocolli di emergenza sono disponibili, non sono accessibili a tutti, non sono digitalizzati. 

I dipendenti spesso si mettono inconsapevolmente in situazioni ad alto rischio - di loro volontà o su istruzioni dell'azienda.

Senza misure preventive preventive come piani di emergenza chiari e sensibilizzazione, non solo i dipendenti ma anche i responsabili delle decisioni vengono rapidamente sopraffatti da sviluppi imprevisti. Nessuno si sente responsabile, le decisioni non vengono prese abbastanza rapidamente. Si perde tempo prezioso e sorgono costi enormi che non sono coperti da nessuna assicurazione. 

Quando i dipendenti si mettono inconsapevolmente in situazioni di (alto) rischio

Spesso si tratta di situazioni che non sono state classificate come pericolose in anticipo né dall'azienda né dal dipendente stesso. Ecco alcuni esempi dalla pratica:

  • A Esperienze dei dipendenti durante una visita aziendale in Turchia un terremoto e non ha mezzi di comunicazione adeguati, intorno al suo Luogo da comunicare e chiedere aiuto. C'è incertezza per diversi giorni sul fatto che il dipendente sia è stato ferito o ancora vivo a tutti.
  • inviato Il dipendente visita nel suo tempo libero in Messico un evento importante senza essere a conoscenza della situazione incerta. In calcestruzzom Caso: una partita di calcio tra squadre rivali. Segue il panico di massa e l'impiegato diventa gravemente ferito, quasi calpestato a morte. 
  • Un membro dello staff senior in critico Negoziati di controversie con un locale Partner commerciale in India intelligente. La situazione si aggrava e il dipendente deve improvvisamente preoccuparsi del suo fisico Paura della sicurezza (Omicidiodrohungit) diventa una vittima dei "buoni rapporti" del partner con la polizia locale: per futili motivi viene arrestato per 14 Giorni di detenzione. 
  • I dipendenti locali vengono coinvolti in reti "sbagliate" e si comportano in modo dannoso per l'azienda (ad esempio il sabotaggio) a causa dell'enorme pressione ("abbiamo fatto del male alla tua famiglia").

Puoi mettere in relazione questi esempi con la tua storia aziendale in certi paesi o gli esempi ti suonano familiari perché hai già vissuto situazioni simili? 

Non siete sicuri che i vostri protocolli di emergenza tengano conto di tutti i possibili rischi?

Sappiamo che le particolarità e i rischi specifici di un incarico o di attività in aree ad alto rischio. Insieme controlliamo i vostri piani di emergenza o di crisi e le assicurazioni o formiamo il vostro personale che viene inviato in paesi ad alto rischio.

Puoi scoprire di più sul nostro approccio qui:

Avete già affrontato l'argomento?

Metti alla prova te stesso e la tua azienda: Può rispondere alle seguenti domande con "sì"?

  1. Ci sono dei protocolli e delle regole di condotta prestabilite che il vostro staff può seguire se vi trovate in una situazione di crisi o di emergenza - per esempio, in caso di un terremoto o di una furia?

  2. Voi stessi e/o i vostri dipendenti passate del tempo professionale all'estero - indipendentemente dal fatto che siano due giorni o quattro mesi all'anno. Ha mai affrontato i rischi nei rispettivi paesi?

  3. Potrebbe dire ad hoc quali rischi copre la sua assicurazione quando il suo personale viaggia all'estero?